Il Blog della Domoterapia Sottile

Curare la casa per curarne gli abitanti: rassegna

Arriva il nuovissimo Midi Cleanergy 07.11!

Arriva il nuovissimo Midi Cleanergy 07.11!

(Articolo destinato ai pignoli e a coloro che vogliono sapere e capire tutto)

Dopo un anno di duro lavoro, il glorioso Midi Cleanergy 10.10 va meritatamente in pensione …

… e arriva a voi il mio nuovo capolavoro, del quale sono molto, molto orgoglioso: il Midi Cleanergy 07.11.

In cosa differisce dal precedente? Per rispondere, occorre spiegarvi qualcosa circa la natura di questo neonato. Ebbene, mi ci proverò, ma, per cominciare e prima di tutto ci si chiederà …

1. Qual è il significato della sigla Midi Cleanergy 07.11?

07.11 vuol dire che questo è il settimo prototipo sperimentato e testato durante l’anno 2010 destinato a veder la luce nel 2011. Gli altri sei, ovviamente, sono rimasti cosa morta. Questo nuovo modello è il risultato di un grande sforzo progettuale, poiché si voleva che il primo Cleanergy nato con Certificazione Europea fosse davvero molto speciale.

Continua a leggere…

gennaio 18, 2011 Posted by | Cleanergy, Domoterapia Sottile | , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Domoterapia sottile a Roma

Non perdete l’appuntamento il 29 e 30 gennaio.

Relatore: Roberto Zamperini

1. Energie dense

  • • Elettrostatiche (moquette, aria condizionata)
  • • Elettriche:
    • continua (pila elettrica)
    • alternata (frequenza, Hz, energia elettromagnetica, luce visibile, fotoni)
  • IR
  • UV
  • Raggi X
  • Raggi gamma
  • Raggi cosmici
  • • Magnetiche (campo geomagnetico)
  • • Atomiche

2. Energie Sottili e Dense

  • • Il principio di interazione
  • • Natura vibratoria delle energie sottili
  • • Due tipi di vibrazione orizzontale e d’ordine
  • • Orizzontale: colori sottili
  • • Verticale: ordini d’energia sottile
  • • Energia Sottile plus e minus
  • • Comportamento dei colori sottili e degli ordini di energia sottile, come galleggiano
  • • Comportamento sottile delle punte
  • • Effetto Reich
  • • L’effetto Reich e comportamento sottile dei colori
  • • Come si diffondono
  • • Bioenergie, le energie sottili dell’organismo
  • • Le energie sottili possono essere memorizzate
  • • Cristalli ed acqua, memoria dell’acqua

3. Bioenergie

  • • Congestione od ordine zero;
  • • Natura della congestione, la congestione come sintomo;
  • • La congestione può essere trasmessa

4. Energie dense artificiali e naturali

• Energie artificiali

  1. in casa: rete elettrica casalinga a 50 Hz, cicli biologici, cicli cerebrali da 3 a 100 Hz … computer, fax, microonde, asciugacapelli, termocoperte, ecc.
  2. provenienti dall’esterno …. per cellulari, linee elettriche ad alta tensione, radar … .medicali diagnostici

• Energie naturali:

  • Venti planetari da N e da E
  • Energie sottili dal nucleo della Terra
  • Energie sottili dal cosmo

Per prenotazioni:

CRESS lun-ven 9-14 tel: 06.76984147, 06.768613

gennaio 12, 2011 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

2° Convegno CRESS, nel dies natalis di Roberto Zamperini

PAGINA WEB Convegno 25 gennaio 2014-2

dicembre 10, 2013 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Relazione Domoterapia (2). Il ruolo del plasma.

aurora borealedi Roberto Zamperini

Articolo precedente:

Relazione Domoterapia (1). Cosa sono le energie sottili? 

A2. Il ruolo del Plasma.

In Natura, la materia può presentarsi in quattro forme diverse:

  1. allo stato solido
  2. allo stato liquido
  3. allo stato gassoso
  4. allo stato di plasma.

Anche se ancora in pochi ne hanno sentito parlare, quest’ultimo è probabilmente lo stato più diffuso in Natura. Il Sole e le altre stelle sono formati da plasma caldissimo; negli spazi interstellari ne esistono smisurate e freddissime distese.

Il plasma è uno stato particolare dei gas, sottoposti a forti campi magnetici e in tutto Tobo di Crookeso in parte ionizzati, ovvero formati da ioni. Lo ritroviamo utilizzato nella tecnologia in oggetti come le lampade al neon e simili, nel tubo di Crookes, negli schermi TV al plasma. Sulla Terra il plasma esiste ovunque. Basta ricordare i fulmini e le aurore boreali, che non sono soltanto un fenomeno terrestre, ma che sembrano essere presenti in tutti i pianeti dotati di un’atmosfera. Sono stati fotografati anche sul pianeta Giove.

Esiste ormai una nuova Cosmologia non standard, nata dalle ricerche del Premio Nobel 1970 Hannes Alfvén (30 Maggio 1908 – 2 Aprile 1995) che, negli anni ’60, tentò di spiegare i fenomeni dell’universo visibile attraverso l’interazione di forze elettromagnetiche con il plasma astrofisico. Molte delle sue intuizioni sono state riprodotte in laboratorio e oggi la teoria che prende il nome di “Universo al Plasma” sta acquistando lentamente ma progressivamente un suo spazio all’interno della Cosmologia standard. Tale teoria sostiene che la parte essenziale per la comprensione dei fenomeni stellari e galattici è giocata dalla Fisica del Plasma. E’ difficile dar torto ai suoi sostenitori, solo se si pensa che il nostro Universo è fatto di plasma per almeno il 99%! Ciò è come dire che l’Universo è fatto di plasma e di un po’ (ma solo un po’) di altri stati della materia…

A parte il nostro interesse per il plasma che, come vedremo, riguarda soprattutto il plasma freddo o cold plasma, occorre notare che l’impatto del comportamento del plasma sulla nostra salute è semplicemente enorme, anche se solo oggi se ne comincia a comprendere l’importanza. Basti pensare al ruolo che il campo magnetico terrestre gioca in difesa della vita sulla Terra, deviando il flusso di particelle provenienti dal Sole. Molti sono oggi gli scienziati che sono convinti che lo spazio interstellare sia tutt’altro che morto e vuoto, ma sia piuttosto un’immensa batteria elettrica ingrado di interagire sia con la nostra atmosfera, sia con noi stessi. Queste teorie si possono trovare nella definizione sintetica di Electric Sky o Cielo Elettrico. Per concludere:

  1. un plasma ha la tendenza a creare delle formazioni superficiali di tipo filamentoso;
  2. il plasma tende a proiettare perpendicolarmente verso l’esterno delle particelle cariche;
  3. il plasma può diventare il medium attraverso il quale possono espandersi grandi quantità di onde differenti dette magnetoacustiche, analoghe nel comportamento a quello delle ordinarie onde acustiche tipiche dei gas;
  4. le onde magnetoacustiche sono prodotte con facilità dai plasma.
  5. Oggi, si possono ricreare in laboratorio vari tipi di plasma: Laser plasma – vita media: 10−12 ÷ 10−9 s Pulsed plasma – vita media: 10−9 ÷ 10−6 s Tokamak – vita media: 1 s. Cold plasma – vita media: ore, giorni, anni.
  6. Il plasma freddo o cold plasma è un gas parzialmente ionizzato, generato da un plasmacampo elettrico a bassa pressione. Viene utilizzato in processi chimici relativi alla produzione di fibre sintetiche.
  7. Oggi, si stanno studiando molte applicazioni del cold plasma nel campo terapeutico. Anche il cold plasma ha mostrato – a certe condizioni – di saper inattivare i germi della Salmonella e della Escherichia Coli iniettati in mele Golden Delicious. Il cold plasma generato a livello di pressione atmosferica è stato applicato per disinfettare microrganismi come batteri, lieviti e sperimentato perfino nella cura del cancro. Il cold plasma è stato utilizzato nella tecnologia antinquinamento e per il controllo degli odori. E’ stato creato uno strumento tascabile chiamato Plasma Pencil, che crea una delicata scarica di plasma, che è utilizzato in Medicina ed è in grado di cancellare batteri, placche e tumori della pelle. Negli USA si parla ormai di una Plasma Medicine che utilizza il cold plasma a scopi terapeutici.

ottobre 28, 2013 Posted by | Cleanergy, Domoterapia Sottile, Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Video amatoriale, ma non troppo, sul cloruro di sodio.

Forse riesco FINALMENTE a pubblicare questo video inviatomi da un mio allievo con ottimo spirito d’osservazione e d’iniziativa. Nei video vengono filmati dei cristalli ottenuti con una soluzione di cloruro di sodio. Le due piastre impiegate contengono, in una, una soluzione di controllo, nell’altra, una soluzione trattata con il Cleanergy. Di  seguito i dettagli che aiutano a comprendere i due video.

Il protocollo che viene utilizzato negli esperimenti con il cloruro di sodio è il seguente:

1) si prepara una soluzione satura di cloruro di sodio in acqua distillata

2) si posiziona il finto cleanergy e il vero cleanergy sul tavolo ad almeno un metro di distanza l’uno dall’altro

3) si mette una capsula di petri sul finto cleanergy e una sul vero cleanergy

4) si versa 20 ml di soluzione satura in una e 20 ml nell’altra e poi si copre con i rispettivi coperchi di vetro

5) dopo 6 ore si tolgono i coperchi per dare inizio all’evaporazione dell’acqua e quindi alla cristallizzazione

6) si coprono le capsule con della carta assorbente per proteggere la soluzione dalla polvere
di solito l’acqua impiega 5-6 giorni per evaporare completamente

Come è facilmente osservabile i cristalli prodotti dalla soluzioen esposto all’azione del Cleanergy sono più numerosi ed omogenei tra loro. Se i liquidi memorizzano l’informazione, questa potrebbe essere una prova.

settembre 4, 2013 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

Habemus libro

leggi_occulte_energie_sottili_2a

luglio 25, 2013 Posted by | Cleanergy, Domoterapia Sottile, Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Roberto arriva il 22 luglio


leggi_occulte_energie_sottili_2a

luglio 18, 2013 Posted by | Cleanergy, Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Come usare il Cleanergy

Molti, come Roby, mi chiedono dei chiarimenti sull’uso del Cleanergy. Volentieri rispondo …

A) Bonificare una stanza

1) MK 14.08 e MK 10.10 sono più diversi tra loro, che non MK 10.10 e MK 07.11. Il punto 2.1) di quanto da me scritto in Arriva il nuovissimo Midi Cleanergy 07.11! vale anche per il MK 10.10 ma molto meno per il MK 14.08. Ne discende che, se utilizzi il Cleanergy in “posizione di Domoterapia” (cioè per bonificare una stanza) sia  il MK 10.10 sia il MK 07.11 vanno messi con la faccia OUT verso l’alto. Ovviamente, non dovete pensare che, così facendo, avete risolto tutti i vostri problemi di Domoterapia Sottile!

Leggi il seguito …

 

gennaio 24, 2011 Posted by | Cleanergy, Domoterapia Sottile | | Lascia un commento

Nucleare: bufala. Un articolo di Greenpeace.

Postato il 11 gennaio 2011 da Sonia Germani Zamperini

fonte: http://www.greenpeace.it/blog/?p=1784

Lo spot lanciato dal Forum Nucleare, con una spesa annunciata di tre milioni di euro, è un esempio di raffinata manipolazione dell’informazione: propina falsità sotto un apparente tono “equidistante” con le posizioni pro e contro rappresentate su una scacchiera.

Ci troviamo di fronte a una comunicazione assai più “ricercata” delle trasmissioni Rai con interventi tutti a favore tranne uno. Ma vediamo come lo spot traveste da “argomento razionale” due evidenti bufale.

Leggi anche il resto


 

gennaio 23, 2011 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

Domoterapia Sottile: i chakra del sulfurico e il dio del tempo (Domo 5)

Segue a Domoterapia Sottile: che faccio, dico di sì al ripetitore sulla terrazza di casa o dico di no? (Domo 1) Domoterapia Sottile: prima della casa, le persone e i loro chakra (Domo 2) I chakra e la costituzione (Domo 3)Dai chakra al biotipo:come i chakra determinano la nostra personalità (Domo 4).

Ma torniamo, finalmente, all’argomento originario dal quale è  derivato questo breve e necessario sunto sulle costituzioni e i chakra. Ritorniamo dunque alla vera e propria Domoterapia Sottile.

Se sei un soggetto sulfurico, come il nostro studente universitario di 20 anni incontrato al primo articolo dedicato alla Domoterapia Sottile, allora hai un altolivello di soglia di sopportazione dello stress. Hai dunque una grandissima energia a disposizione:

  • un chakra basale enorme,
  • una buona risposta del sistema immunitario (chakracardiaco posteriore e chakra del timo);
  • un buon chakra cardiaco anteriore (apparato circolatorio);
  • un chakra Ming Men regolare (tanta energia ai reni e relativamente poca alle ghiandole surrenali);
  • eccetera …

e, sebbene l’antenna ripetitrice per un soggetto come te abbia comunque un effetto deprimente sul tuo sistema energetico, riesci a compensare grazie al tuo grande pozzo di vitalità. Leggi l’articolo completo

 

gennaio 23, 2011 Posted by | Cleanergy, Domoterapia Sottile | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dai chakra al biotipo: come i chakra determinano la nostra personalità (Domo 4)

Segue a Domoterapia Sottile: che faccio, dico di sì al ripetitore sulla terrazza di casa o dico di no? (Domo 1) Domoterapia Sottile: prima della casa, le persone e i loro chakra (Domo 2) I chakra e la costituzione (Domo 3)

_________________________________

La costituzione fosforica include quei soggetti longilinei, facilmente affaticabili, che sopportano poco lo stress fisico, ma possiedono un’innata armonia che manifestano nei movimenti (sono in genere portati per la danza) e nel portamento. Sono idealisti e sognatori, timidi, intelligenti e creativi, sono portati per l’arte e per la conoscenza. Tendenti all’ansia, temono il futuro e le malattie. Hanno un canale celeste (1), detto da alcuni antakarana, che è in loro dominante rispetto al canale tellurico (2) e questo conflitto – ovvero energie-oro (4) celesti contro le più solide energie-oro telluriche – lo manifestano con una non completa accettazione della realtà fisica o almeno con una difficoltà di adattamento. I loro abbassamenti energetici e la loro poco resistenza agli stress (anche fisici) sono determinati da un chakra Solare anteriore e un chakra Solare posteriore iperattivi che, da un lato, assorbono gran parte del quoziente di vitalità che il soggetto ha a disposizione e, dall’altro, determinano la loro emotività a volte esacerbata. Sovente, il chakra Solare di questo biotipo ha i filtri dei chakra (3) poco sviluppati o danneggiati e quindi queste persone sono facilmente aggredite da forme-pensiero.

 

leggi il resto

gennaio 23, 2011 Posted by | Cleanergy, Domoterapia Sottile | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

I chakra e la costituzione (Domo 3)

 

Segue a Domoterapia Sottile: che faccio, dico di sì al ripetitore sulla terrazza di casa o dico di no? (Domo 1) Domoterapia Sottile: prima della casa, le persone e i loro chakra (Domo 2)

L’articolo precedente terminava con questa domanda:

Cosa vuol dire costituzione sulfurica e perché una persona con questa costituzione gode di un buon livello energetico? Aggiungiamo anche quest’altra: chechakra possiede una persona con questa costituzione?

Per diatesi s’in

tende la tendenza ad ammalarsi di certe malattie, piuttosto che d’altre. Non solo: ma per diatesi, io intendo anche avere un certo tipo di congestioni sottilipresenti in certi chakra, piuttosto che in altri.

In Omeopatia, si considerano:

  • la psorica (dalla psora, in greco antico era la scabbia);
  • la sicotica (da sycon, fico, una dermatosi genitale);
  • la luesinica (lo stesso che sifilide);
  • la tubercolinica.

Leggi l’articolo completo →

 

gennaio 23, 2011 Posted by | Cleanergy, Domoterapia Sottile | , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Domoterapia Sottile: prima della casa, le persone e i loro chakra (Domo 2)

segue a :

Domoterapia sottile (1)

Ma ritorniamo alla nostra definizione, che, come si ricorderà, ha sottolineato l’importanza della definizione dell’Energia Sottile congesta o più semplicemente della congestione (sottile). Intanto, riprendo una definizione datada Roberto QUI circa la congestione:

La “congestione” è un termine in sè vago e insignificante, a meno che non la si intenda come il segnale di una disarmonia, di una carenza o di un’assenza di equilibrio tra due o più cose. Supponiamo di avere due fattori: fattore “A” e fattore “B”. Se “A” e “B” sono in equilibrio, sono tra loro armonici, non c’è “congestione” o ce n’è poca. Altrimenti, c’è. Più è forte la disarmonia, più “congestione” sentiremo. La “congestione” ha un suo opposto in “sinergia”. Dice il dizionario: sinergia è l’Integrazione di più elementi che perseguono un fine comune, allo scopo di ottenere un effetto complessivo più soddisfacente di quello che otterrebbero separatamente.

Leggi l’articolo completo →

 

gennaio 23, 2011 Posted by | Cleanergy, Domoterapia Sottile | , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Domoterapia Sottile: che faccio, dico di sì al ripetitore sulla terrazza di casa o dico di no? (Domo 1)

Posted on 19 dicembre 2010 by Sonia Germani Zamperini

Domoterapia Sottile: che faccio, dico di sì al ripetitore sulla terrazza di casa o dico di no? Ma se dico di no, posso perdere un bel po’ di denaro. Vale la pena? Oppure: sul terrazzo dell’edificio in cui abito, hanno piazzato un grande impianto ripetitore per cellulari. Io sarei contrario, ma adesso che posso fare? Devo cambiar casa o posso far qualcosa e restare ad abitare in quest’appartamento al quale sono affezionato? Una variante: a poche decine di metri dalla mia abitazione, c’è un ripetitore per cellulari, una linea ad alta tensione, un radar dell’aeroporto, eccetera. Sono davvero così pericolosi? E che fare, in ogni caso? Storie piuttosto comuni, vero? Comuni, come queste due con le quali voglio presentarvi il tema di questa serie di articoli: la storia di Antonio e la storia di Sabrina, due miei clienti ai quali, ovviamente, ho cambiato il nome e qualche altro particolare …

Leggi l’articolo completo →

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | | Lascia un commento

Un fisico teorico spiega cos’è l’Energia Sottile e la natura occulta del templum e dello Spazio Sacro? (Cl 3)

Nota bene: questo articolo segue a Un primo “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 1) e a Lo “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 2).Sarebbe consigliabile che, chi non li ha ancora letti, cominciasse da lì.

Burkhard Heim è un nome ancora poco noto al pubblico, eppure da molti fisici è considerato oggi un genio la cui opera è solo parzialmente compresa. La NASA si interessa a lui e alla sua teoria eterodossa, detta appunto Teoria di Heim, che potrebbe aprire, dopo ben 50 anni di dimenticatoio, opportunità inimmaginabili ai viaggi spaziali e non solo.

Burkhard Heim, che era nato a Potsdam il 9 febbraio 1925 , è scomparso il  14 gennaio del 2001 a Northeim, in Germania. Ma cosa ha fatto Heim e perché ci interessa in questa sede visto che stiamo parlando del templum e degli Antichi architetti? E soprattutto: cosa hanno a che fare il Cleanergy 10.10 e il Pantheon di Adriano con questo fisico moderno? La strada è un poco lunga e apparentemente tortuosa, eppure apre grandi spazi di comprensione e di ricerca nel campo che a noi interessa.

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’Energia Sottile, lo Spazio Sacro e uno “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 2)

Lo “strano” esperimento con il Cleanergy 10.10 riportato in Un primo “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 1) comincia (finalmente!) a mietere le sue “vittime”. Ecco cosa ha scritto QUI nel 12.mo commento l’osteopataJeeg:

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Risposte: dalla Domoterapia Sottile alla frequenza 432 Hz (2)

Continuo a rispondere alle domande inviatemi da Roberto Coccia

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , | Lascia un commento

Una lunga lettera che merita una lunga risposta (1)

Ho ricevuto da un Lettore, che mi aveva già scritto privatamente, la lunga ma molto interessante lettera che qui sotto riporto e che è pubblicata altrove in questo Blog. Prego notare che considero questo articolo come un seguito a Un primo “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 1) Perché? Chi avrà la pazienza di seguire me e il gentile Lettore alla fine  comprenderà il perché.

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , | Lascia un commento

L’Energia Oro, i Sette Raggi e la TEV (1)

Prima di proseguire il nostro viaggio attraverso il labirinto alchemico e nel tentativo di dare una spiegazione al “mistero dell’astronauta”, ritorniamo almeno per un poco, ai lidi a noi più noti: la TEVTecnica Energo-Vibrazionale.

Le domande che si accavallano nella nostra mente sono molte. Eccone alcune:

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Energia Oro: in orbita si invecchia di 40 anni in 6 mesi. Forse è perché … (5)

Questa è la notizia che vi giro così come è stata pubblicata:

Mar 31 Ago – 15.48 – Yahoo! Notizie

Soichi Noguchi, astronauta, è partito per lo spazio che aveva 45 anni. Al suo ritorno ne aveva 80.

In orbita si invecchia di 40 anni in 6 mesi: lo studio che spaventa la Nasa e complica i viaggi su Marte

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , | Lascia un commento

La misteriosa Energia Oro: “Conosci Te Stesso”! (4)

 

Questa è la QUARTA PARTE dell’articolo. Per leggere tutto dall’inizio, cliccate su la PRIMA PARTE, la SECONDA PARTE, la TERZA PARTE.

Una premessa che forse avrei dovuto fare già all’inizio: questi scritti non hanno alcuna intenzione di inoltrarsi e poi perdersi nell’infido labirinto dell’Alchimia. Non ne avrei alcuna competenza, non ne ho alcuna voglia ed è infine un argomento che mi interessa solo di riflesso. Il mio obiettivo è quello di scrivere qualche nota che sia, per così dire, complementare all’argomento principale, che è, appunto, quello di indagare sulla natura della misteriosa Energia Oro. Cercheremo qua e là, in campi apparentemente distanti dal nostro, informazioni utili per completare, magari solo in parte, il tema principale. Guardare la stessa cosa da più punti di vista diversa può aprire strade impensate e dare nuova profondità alle nostre conoscenze. E’ per questo che trovo di grande interesse il punto di vista dell’Ermetismo e dell’Alchimia.

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La misteriosa Energia Oro e il Cosmo vivente (2)

Ho detto, nell’articolo precedente, che l’Oro, così come è considerato nella Tradizione Universale Iniziatica, è simbolo della regalità divina. E che, obiettivo dell’Ermetica e dell’Alchimia, è quello di fabbricare tale Oro. Facendo sempre riferimento allo stupendo libro La Tradizione Ermetica (di seguito indicato con la sigla LTE) diJulius Evola (Edizioni Mediterranee), affrontiamo più da presso il significato occulto del simbolo Oro.

Continua a leggere…

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , | Lascia un commento

La misteriosa Energia Oro (1)

Più volte ho accennato, in questo Blog, alla cosiddetta Energia Oro.  Ne ho scritto ripetutamente nei miei libri e se ne tratta ampiamente sia a livello teorico sia a livello pratico nei miei corsi di Tecnica Energo-Vibrazionale. Ci si può chiedere, dunque, perché dover ritornare ancora una volta su un tema come questo, che pure tante volte ho già affrontato. Il fatto è che si tratta di uno dei nodi centrali di ogni ricerca seria sul tema delle Energie Sottili, della ricerca personale e del Conosci Te Stesso, dell’Ermetica e dell’Alchimia intese come scienze ed arti spirituali. Un tema, dunque, che non può essere in alcun modo considerarsi esaurito, ma che, al contrario, è in grado di aprire numerose porte di comprensione e di riservare infinite sorprese. Ritorno allora ancora una volta a trattare dell’Energia Oro, sia pure secondo un taglio diverso da quello a cui ho abituato chi sin qui mi segue nella mia ricerca.

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (5)

E’ arrivato il momento di concludere. Chi ha seguito le precedenti parti di questo articolo – Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (1),  (2),  (3),  (4) – avrà compreso l’importanza della linea energetica che a suo tempo investiva la cattedrale. Ripeto i punti essenziali:

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , | Lascia un commento

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (4)

Analizziamo più attentamente le cose dette nel numero precedente Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (3)

Continua a leggere…

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (3)

APOLLO. Prima di affrontare le tre domande, occorre spendere alcune altre brevi parole intorno alle due figure centrali di Apollo e di Ercole-Eracle, che non a caso, compaiono proprio all’inizio della storia di Giasone e della sua ricerca e conquista del vello d’oro. Se si crede che l’accostamento di una cattedrale gotica e al suo significato ermetico ad Apollo sia una mia forzatura, si può leggere quanto il Fulcanelli stesso scrive a proposito della prima “congiunzione” detta anche “sublimazione” quando cita Callimaco nell’Inno a Delo:

«(I cigni) girarono sette volte intorno a Delo… e non avevano ancora cantato l’ottava volta che nacque Apollo.»

Euripide inneggia a Febo, epiteto di Apollo, per aver ucciso il serpente della Grande Madre. Lo screziato drago, dalle squame corrusche, immane mostro della terra, custodiva l’oracolo:
“Eri ancora un bambino, giocavi ancora in grembo alla madre, Febo, ma uccidesti il drago, e l’oracolo fu tuo: dal tripode d’oro, sul trono che non mente, adesso pronunzi presagi per i mortali: dentro il sacrario, sei vicino alla fonte Castalia, possiedi il centro del mondo.”

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (2)

2) L’Alchimista e il libro di pietra dell’Alchimia. Se, spinti dalla curiosità, o per dare uno scopo piacevole alla passeggiata senza meta d’un giorno d’estate, salite la scala a chiocciola che porta alle parti alte dell’edificio, percorrete lentamente il paesaggio, scavato come un canale per lo smaltimento delle acque, sulla sommità della seconda galleria. Giunti vicino all’asse mediano del grande edificio, all’altezza dell’angolo rientrante della torre settentrionale, noterete, in mezzo ad un corteo di chimere, il sorprendente rilievo d’un grande vecchio di pietra. E’ lui, è l’Alchimista di notre Dame.  Col capo coperto dal cappello Frigio, attributo dell’Adeptato, posato negligentemente sulla lunga capigliatura dai grandi riccioli, il saggio, avvolto nel leggero camice di laboratorio, s’appoggia con una mano alla balaustra, mentre, con l’altra, accarezza la propria barba, abbondante e serica. Egli non medita, osserva. L’occhio è fisso; lo sguardo possiede una straordinaria acutezza. Tutto, nell’atteggiamento del Filosofo, rivela una estrema emozione. La curvatura delle spalle, lo spostamento in avanti della testa e del busto tradiscono, infatti, una grande sorpresa. In verità, questa mano pietrificata sembra animarsi. E’ forse un’illusione? Sembra di vederla tremare… Che splendida figura questa del vecchio Maestro che scruta, interroga, curioso ed attento, l’evoluzione della vita minerale, e poi, infine, abbagliato, contempla il prodigio che solo la propria fede gli faceva intravedere!  E come sembrano misere le moderne statue dei nostri scienziati – che siano colate in bronzo o scolpite nel marmo – in confronto a questa raffigurazione venerabile, dal realismo così potente nella sua semplicità!

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (1)

Parigi o Lutetia Parisiorum, come la chiamavano i Romani, che la ri-fondarono probabilmente su una città gallica abitata dai Parisi, in un luogo dove c’era molto fango a giudicare dal nome che le diedero (illutum era un’erba palustre che vive nel fango) e dunque Lutetia Parisiorum significherebbe la città fangosa dei Parisi o, come la chiamano i francesi, Paris,  la grande capitale di un ex grande impero un tempo cuore d’Europa, modernizzandosi, sta forse diventando l’ex cuore d’Europa?

Una domanda non oziosa se si considera che Parigi è città la cui cifra è data da quella famosa “aria di Parigi”, fatta di musiche, di poesia, di atmosfere, di cieli e di nuvole. Se a Parigi le togli l’atmosfera, cosa resta, ora che il fango non c’è più? I palazzoni anonimi della Défense? LaGrande Arche de la Fraternité fortemente voluta e realizzata dal presidente Mitterand del quale i francesi dicono sia stato Gran Maestro del 33° grado della Massoneria? Begli oggetti architettonici, maestosi, ma li puoi vedere in tutte le moderne capitali del mondo e a volte anche in versione migliore! Andare a Parigi solo per questo, dovendo rinunciare a respirare quella sua aria così speciale, perché ormai evaporata per sempre? Allora non varrebbe la pena di sopportare i pessimi alberghetti parigini pericolosi e spesso sporchi, cui si regalano le “stelle” con grande libertà. O, se preferite, congrande Liberté

A proposito di fango o lutum: a Parigi circola un’altra versione. PAR-ISIS, ovvero la città dedicata ad Isis o Iside. Un’etimologia divertente che sta solo a significare la difficoltà che hanno alcuni francesi (alcuni: non tutti!) ad ammettere che loro sono gallo-romani e non celti. Il nazionalismo alle volte diventa stupido. Asterix docet …

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il Pantheon: il tempio dell’Energia e dei misteri (2)

Porto ora la vostra attenzione su alcuni aspetti già affrontati, che meritano una riflessione, e su altri che non lo sono ancora…

1) Le Divinità Planetarie cui il Pantheon è dedicato sono sette. Per Esse sono state previste nella costruzione sette nicchie.

2) Le colonne del pronao sono otto.

Se non ci credete, contatele!

Roman Pantheon. Copyright 2003, Ian Monroe

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

Il Pantheon: il tempio dell’Energia e dei misteri (1)

Ho scritto poche cose sul Pantheon in Una breve riflessione su Mysterium. Aggiungo ancora qualche altra breve considerazione sullo straordinario monumento che si ritiene sia stato iniziato da Agrippa e terminato dall’Imperatore Adriano…

Il luogo della sua costruzione, per i Romani, era davvero sacro. Secondo la leggenda, il “primo” Pantheon sarebbe stato edificato sul luogo dove Romolo ascese in cielo durante una cerimonia religiosa. E’ certo che quello che si visita oggi sia non il primo, ma addirittura il terzo Pantheon, quello ampiamente rifatto da Adriano. Publio Elio Traiano Adriano noto semplicemente come Adriano nacque a Italica, presso l’attuale Siviglia, in Spagna il 24 gennaio 76 e morì a Baia, il 10 luglio 138. Un uomo straordinario, come il grande tempio da lui pensato e costruito.

Sembra (ma il verbo è d’obbligo!) accertato che il Pantheon, il tempio di tutti gli Dei, sia stato dedicato alle sette divinità planetarie:

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

I Sette Raggi: il Quarto Raggio, l’Energia d’Oro e Castel del Monte (2)

Nell’articolo precedente I Sette Raggi: il Quarto Raggio, madre di tutte le Energie d’Oro (1) abbiamo analizzato tre energie “auree”:

  • l’energia connessa al Phi, alla sezione aurea e all’angolo aureo (che è pari a 51,8 gradi)
  • l’energia aurea celeste, cioè quella proveniente da quella sorta di chakra extracorporei sopra la corona che noi chiamiamo CECS (centri extracorporei superiori)
  • l’energia aurea tellurica, cioè quella proveniente da quella sorta di chakra extracorporei sotto il perineo che noi chiamiamo CECI (centri extracorporei inferiori)

Continua a leggere…

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

Come e perché è nata l’Antenna Zamperini (4)

Prima di proseguire, in questo articolo mi limiterò a ricapitolare brevemente quanto abbiamo sino ad ora scoperto.

Nel primo articolo abbiamo scoperto che una rotazione può essere memorizzata a livello sottile. Le scoperte fatte in quell’occasione sono state due:

1) una sostanza è in grado di memorizzare a livello sottile una rotazione

2) ed è in grado di memorizzare a livello sottile perfino il senso di rotazione!

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

Come e perché è nata l’Antenna Zamperini (3)

Come e perché è nata l’Antenna Zamperini (3)

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

Come e perché è nata l’Antenna Zamperini (2)

1) Abbiamo scoperto che una rotazione può essere programmata in una sostanza.

2) Un oggetto (che supporremo a due dimensioni per semplicità) può ruotare in senso orario – simbolo: OR – o in senso antiorario – simbolo: AOR.

3) Adesso potremmo chiederci se, agli effetti dell’Energia Sottile, una rotazione OR abbia o no lo stesso comportamento di una rotazione AOR.

Ebbene, scopriremo cose molto interessanti!

Continua a leggere…

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , | Lascia un commento

Come e perché è nata l’Antenna Zamperini (1)

Ma dai! Esistono pure le rotazioni sottili?

Molti possiedono un Cleanergy, eppure pochi sanno o hanno percepito il fatto che ilCleanergy gira. Mi aspetto a questo punto domande del tipo: “Ma come gira? Il mio sta fermissimo! Non gira affatto! Forse il mio s’è guastato…” Ma no, tranquillo, non s’è guastato. Il fatto è che… Bene, mi rendo conto che dovrei cominciare dal principio.

Allora, facciamo un esperimento. Prendete una bottiglia d’acqua, magari di quelle più piccole, da mezzo litro, perché sono più leggere.

1) Per prima cosa, testate la qualità dell’energia dell’acqua dentro la bottiglia (non testate, mi raccomando, la bottiglia!). Se siete smemorati come me, scrivete ciò che avete percepito.

Continua a leggere…

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , , , , , | Lascia un commento

Cos’è la Domoterapia Sottile?

Intervista su una rivista spagnola

(Riporto il testo di un’intervista che mi è stata fatta e che sta per comparire su una rivista specializzata spagnola. Nella speranza che possa interessare qualcuno…)

Cominciamo con la domanda d’obbligo: cos’è la Domoterapia Sottile?

Domoterapia è una parola composta che deriva dal Latino:domus ovvero casa e terapia. Dunque, in generale, la Domoterapia è la cura dell’abitazione. L’aggettivo sottile sta ad indicare un approccio speciale, perché, senza di esso, intenderemo una disciplina tesa verso la scelta dei materiali che sono presenti in un’abitazione: vernici, colle, cementi e in generale tutti quelli che vengono utilizzati nella sua costruzione o in una ristrutturazione.

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | | Lascia un commento

Sappiamo davvero se il pianeta si sta riscaldando?

Segnalo le conclusioni a cui giunge un sito che sembrerebbe far capo alla NIA: New ice age, un nome che è già tutto un programma e che la dice lunga sulle opinioni di chi vi scrive. L’articolo in questione è intitolato Perché la temperatura media globale NON è una misura scientificamente valida del cambiamento climatico. Eccovi l’incipit dell’articolo:

Gli scienziati stanno discutendo se la Temperatura Media Globale (GMT) è un criterio valido per il bilancio termico globale / Riscaldamento globale. Il Prof. danese di termodinamica Rjarne Andresen spiega che non si può semplicemente aggiungere le temperature e poi dividerle per arrivare ad ottenere le temperature medie in un sistema di non equilibrio termodinamico.

Continua a leggere…

 

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , | Lascia un commento

E’ vero che il campo magnetico terrestre si sta indebolendo?

In molti si stanno adoperando, di questi tempi, per convincerci che siamo prossimi ad una catastrofica inversione dei poli magnetici. Precisazione: si parla di inversione dei poli magnetici e non già dei poli geografici!

Il 2012 prossimo venturo scatena le fantasie dei catastrofisti ad oltranza: sopravviveremo al 2012? I più ottimisti ci dicono che qualcuno sopravviverà, ma solo gli eletti. E gli altri? Nisba, niente da fare. Spariranno insieme al campo magnetico. Altri ottimisti dicono: “Ma no, il 2012 è un’occasione per un salto evolutivo, un salto della coscienza” e, ovviamente, si sperticano per fornirci le istruzioni per l’uso. Altri sono invece catastrofistici totali: se non ti sei fatto il bunker sotterraneo, sei spacciato. I raggi gamma e il vento solare, non più bloccati dal campo geomagnetico, ti cuoceranno come un hamburger al McDonald. Non ci dicono, però, che faremo il Day After. Eh già, perché se sono bruciate tutte le linee elettriche, se sono saltati i sistemi di comunicazione, se è crollata l’economia mondiale, se è sparita una cosa che si chiama agricoltura, se è morto il 99% della popolazione, si presume che il ritorno alla legge della giungla premierà solo i più forti. E allora a che serve il bunker? Che farai quando ne uscirai se non ti sarai dotato di uno o più M38?

Insomma il messaggio di tutti è: come sopravvivere al 2012.

Continua a leggere…

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , , | Lascia un commento

La “magica” frequenza di 8 Hz e la risonanza Schumann

Rupert Sheldrake descrive i nostri corpi come gerarchie annidate di frequenze vibratorie che si manifestano come sistemi discreti all’interno di sistemi più grandi e più complicati. Un universo di strutture vibratorie da quelle elementari a quelle sempre più grandi e  sempre più complesse. Infatti, l’intero universo, dalle particelle sub-atomiche, alle forme di vita più complicate, alle nebulose ed alle galassie, può considerarsi come un gigantesco insieme di campi di risonanza di energia, tutti sempre in costante interazione tra loro.

Pertanto, è abbastanza plausibile credere che una vibrazione imposta esternamente possa avere un’influenza sulla nostra fisiologia. Ebbene, esiste una frequenza esterna, una vibrazione elettromagnetica che ci accompagna, ci avviluppa sin dalla nostra nascita, anzi, sin da quando il primo Homo Sapiens è comparso su questo pianeta. E’ la risonanza di Schumann, un gigantesco fenomeno planetario di risonanza magnetica, che deve il suo nome al fisico Winfried Otto Schumann, che lo previde matematicamente nel 1952. La superficie della Terra e la ionosfera interagiscono come due armature di un gigantesco condensatore, dove la Terra è la parte negativa e la ionosfera la parte positiva.

Continua a leggere…

dicembre 19, 2010 Posted by | Uncategorized | , | Lascia un commento